COMUNICATO STAMPA: INTERROGAZIONE PARLAMENTARE SUI TRASFERIMENTI A TOMBOLO – On. Prataviera e On. Caon

Share
Il caso Tombolo arriva in Parlamento. Lo ha chiesto ed ottenuto il Sindaco Franco Zorzo, in continuo contatto con il Gruppo Parlamentare della Lega Nord alla Camera dei Deputati. Lo strumento utilizzato è la presentazione di un’interrogazione parlamentare rivolta al Ministro dell’Interno ed al Ministro dell’Economia e delle Finanze in merito alla ennesima errata quantificazione dei tagli ai trasferimenti erariali effettuata al Comune di Tombolo anche nel corso del 2013 ed anche ad altri Comuni, che il Sindaco Zorzo ha anticipato alla stampa ed ai colleghi Sindaci.
L’Interrogazione parlamentare riprende e conferma le previsioni di Zorzo ed i calcoli effettuati delineando l’ennesimo errore da parte dei Ministeri. L’interrogazione parlamentare presenta la firma dei Deputati della Liga Veneta Lega Nord On. Emanuele Prataviera ed On. Roberto Caon. Nella stessa, già depositata agli atti, si legge come il totale delle risorse incassate dall’IMU ad aliquota base dal Comune di Tombolo (Padova), secondo il Ministero ammonti a 1.881.683 Euro, mentre dai dati estrapolati dalla rendicontazione ufficiale, risultanti dai valori estrapolati dall’Agenzia delle Entrate, tale valore ammonta invece a 1.769.389 euro. Su questa errata previsione, sono scaturiti i conseguenti errati trasferimenti all’Ente locale.
Il Comune di Tombolo ha presentato ricorso amministrativo, tuttora giacente, presso il TAR del Veneto in merito ai trasferimenti relativi all’anno 2012 .
Pochi giorni fa, dopo che il Ministero aveva riconosciuto parte degli errori risalenti al 2012, sborsando al Comune 243.000 euro, che hanno permesso al Sindaco Zorzo di abbassare l’IMU di un punto, il Governo Letta-Alfano ha perseverato nello stesso errore. Con il Decreto del Presidente del Consiglio del 10 Ottobre 2013 il Governo Letta – Alfano ha trattenuto il 30,75% dei soldi dell’IMU che dovevano rimanere ai Comuni, per alimentare il Fondo di Solidarietà Comunale nazionale, a dimostrazione, tra l’altro, che il Governo non mantiene gli impegni presi con gli enti locali attingendo alle risorse che dovevano rimanere ai Comuni.
La trattenuta, invece che essere fatta sul valore riconosciuto corretto dal Ministero, è stata effettuata ancora una volta sull’errata previsione del 2012. Quindi, il Comune di Tombolo,  invece di vedersi trattenuti 685.0000 euro, come avvenuto, per alimentare il Fondo di Solidarietà Comunale nazionale, avrebbe dovuto subire una trattenuta di 594.000 euro. Dalla somma degli errori di previsione iniziale e dall’errata conseguente errata trattenuta, il Comune di Tombolo viene a subire, oltre all’azzeramento dei trasferimenti, addirittura un taglio di 147.480 euro delle sue stesse risorse che avrebbe dovuto ricevere dal Governo relativa alla propria parte IMU.
L’atto presentato dai due parlamentari si conclude interrogando i Ministri se “non ritengano opportuno, alla luce dell’incertezza relativamente alle risorse economiche a disposizione dell’ente e della imminente scadenza del 30 Novembre, specificare su quali criteri è avvenuta la quantificazione del Fondo di Solidarietà Comunale 2013 per il Comune di Tombolo e verificare altresì se dette risorse spettanti al Comune siano state correttamente quantificate, anche in ragione di quanto accertato dall’Ente Locale attraverso la banca dati dell’Agenzia delle Entrate del gettito incassato dall’IMU, nonché da quanto  incassato dal medesimo ente locale nel 2010 con l’ICI, come risultante dal rendiconto del medesimo ente”.
“Ringrazio gli amici e Deputati Prataviera e Caon per il necessario sostegno ed attenzione che la mia comunità sta ricevendo dagli stessi – dichiara il Sindaco di Tombolo Franco Zorzo – e per la tempestività del loro intervento, affinché si possa giungere a ristabilire la giustizia ed il corretto ordine delle cose. Errare è umano, perseverare è diabolico. Penso oramai sia chiaro a tutti che questi atti non avvengano per caso o per sola incapacità dal Governo e dei funzionari dei Ministeri, ma avvengano forse volutamente, nei confronti di tanti Comuni. La sfortuna del Governo e dei Ministeri è che a Tombolo ci sia un’Amministrazione Comunale ed un Sindaco che sono in grado di gestire con autorevolezza i dati di bilancio dimostrando di saper, non solo fronteggiare il Governo su questa materia, ma anche superarlo. Non ci resta che rimanere in attesa … anche se nutro poca fiducia nei Ministeri romani”

I commenti sono chiusi.